De Zerbi: "Ho fatto i complimenti ai miei ragazzi"

di Valentina Spezzani
Foto

Miglior Sassuolo della stagione? “Io penso che a Milano con Inter e Milan abbiamo fatto questo tipo di partita, l'abbiamo fatta in casa col Cagliari e nel primo tempo a Genova col Genoa – spiega De Zerbi in sala stampa - Non raccogliere l'intera posta è un dispiacere, perchè l'avremmo meritata oggi, ma dobbiamo capire perchè non ci riusciamo. Fare questa partita contro la squadra che ha dato più spettacolo di tutti negli ultimi tre anni non è facile, ho fatto i complimenti ai miei ragazzi”.

Sul gol di Berardi: “Domenico si è allenato alla grande tutta la settimana, faceva gol ogni volta che toccava palla, ed è più facile dopo farlo in partita, bene anche Babacar che è entrato alla grande, se è questo e si allena così, sabato gioca titolare”.

La classifica dà poche motivazioni? “La classifica ha tanto da dire, perchè non siamo ancora salvi e io ce l'ho ben chiaro. Dobbiamo dare il 100% fino all'ultimo giorno, ci dobbiamo anche tutti guadagnare la conferma per l'anno prossimo”.

Ancora sulla partita: “Oggi abbiamo creato tante palle gol con le nostre qualità e le nostre caratteristiche, i tre davanti hanno fatto una grande partita, sfido a trovare qualcuno che non l'abbia fatta, Magnanelli per me è stato il migliore in campo, ha fatto una partita di qualità, intelligenza e sacrificio, mi spiace abbia contribuito con un infortunio al gol di Insigne, non è stata una leggerezza, è stata sfortuna e poi c'è la bravura di chi con una velocità incredibile, mette la palla all'incrocio dei pali. Con la mia squadra non so mai dov'è la fregatura, ma sono bravi ragazzi e fai fatica ad arrabbiarti con loro. Dopo il gol sicuramente ci siamo tirati in po' indietro, ma il Napoli ha una forza nel palleggio e nell'attacco alla profondità che giustificano questo. Piuttosto direi che abbiamo sfruttato male qualche palla recuperata”.

Sulla difesa: “La fase difensiva direi sia stata perfetta, abbiamo preso qualche imbucata nel primo tempo ma da giocatori di livelli internazionale e ci può anche stare, anche quando ci siamo abbassati, non ci hanno mai creato grossi problemi”.

Più meriti del Sassuolo o demeriti del Napoli: “Per me oggi abbiamo tanti meriti noi come il Sassuolo, può essere che le classifica non dia al Napoli grosse motivazioni, ma mettiamoci d'accordo, se giochiamo male è colpa nostra, se giochiamo bene è demerito degli altri, io guardo in casa mia, e vedo i meriti dei miei, come li ho visti a San Siro col Milan. La voglia di far la partita, la personalità non ci mancano”.

**riproduzione riservata